Foto: “1993 Rosaria Schifani di Letizia Battaglia”

Dal 18 al 24 settembre 2016
Palazzo delle Arti di Napoli (PAN) – Sale Loft e Foyer
Mostra a cura di Stefano Renna con la collaborazione di Giulia Mariani
Inaugurazione: domenica 18 settembre, ore 18:00

Letizia Battaglia, fotografa di fama internazionale, nasce nel 1935 a Palermo, dove vive. È la prima donna fotografa ad entrare in una redazione di un giornale (L’Ora) e la prima europea a vincere il premio W. Eugene Smith Award nel 1985 a New York. Fondatrice dell’”Informazione fotografica“, frequentata da Josef Koudelka e Ferdinando Scianna, documenta gli anni di piombo e i delitti di mafia. Suoi sono gli scatti all’hotel Zagarella che ritraevano gli esattori mafiosi Salvo insieme ad Andreotti e che furono acquisiti agli atti per il processo. Negli anni ’80 crea il “laboratorio d’If”. Nel 1999 vince il Mother Johnson Achievement for Life.

Ha esposto in Italia, nei Paesi dell’Est, Francia (Centre Pompidou, Parigi), Gran Bretagna, America, Brasile, Svizzera, Canada. Il suo impegno sociale e la sua passione per gli ideali di libertà e giustizia sono descritti nella monografia delle edizioni Motta: “Passione, giustizia e libertà”. Nel 2008 appare in un cameo nel film di Wim Wenders “Palermo Shooting”

Sono molto onorata e felice di portare il mio contributo a un’iniziativa sensibile e socialmente utile come Imbavagliati – spiega Battaglia – Napoli è una città che amo molto. Durante la guerra, la mia famiglia visse un periodo molto intenso e travagliato nella vostra fantastica città, ne ho ricordi vaghi, ma il sentimento che mi lega a Napoli è sempre molto forte”.

Share This
jQuery(function($){ $('.et_pb_post_slider .et_pb_slide').click(function(){ var url=$(this).find('.et_pb_more_button').attr('href'); if (url) { document.location = url; } }); });